Geologia e a geomorfologia

Disponível somente no TrabalhosFeitos
  • Páginas : 53 (13092 palavras )
  • Download(s) : 0
  • Publicado : 28 de junho de 2012
Ler documento completo
Amostra do texto
1.1 GEOMORFOLOGIA-I CALANCHI
Il castello di Canossa si innalza isolato al centro di una vasta distesa di colli dolcemente ondulati, nel basso Appennino di Reggio Emilia. Nell’area, geologicamente assai varia, affiorano numerosi tipi di rocce: le alluvioni del Quaternario; le argille grigio-azzurre, ricche di fossili marini, depositati all’interno dell’antico Golfo Padano; le rocce vulcaniche, oofioliti, di Rossena e Rossenella.
La rupe di Canossa rappresenta un lembo residuo di roccia arenacea, che si eleva per un’altezza di 45 metri a strapiombo sulle argille sottostanti, delimitata ad ovest da un suggestivo anfiteatro calanchivo. I calanchi di Canossa sono interamente costituiti da argille, sedimentatesi sui fondali abissali di un bacino marino risalente ad oltre 60 milioni dianni fa; i processi erosivi hanno qui dato origine ad una spettacolare sequenza di lame piramidali quasi completamente prive di vegetazione ed incessantemente modellate dall’acqua meteorica. L’origine dei calanchi è dovuta essenzialmente all’erosione delle argille, che tendono ad essere facilmente disgregate dalle acque piovane; il fenomeno è aggravato dal disboscamento e dalleattivita’ di pascolo che contribuiscono ad eliminare il manto boschivo accelerando il processo di disgregazione.
Queste forme di degradazione del paesaggio rendono inabitabili ed intransitabili vaste porzioni del territorio, riducendo progressivamente l’estensione dei terreni utilizzabili per l’attività agricola. Le formazioni calanchive contribuirono probabilmente alla difesa del Castello diCanossa: inaccessibili, toglievano un grande “spazio di manovra” alle truppe assedianti. L’origine dei calanchi richiede generalmente migliaia di anni, ma un calanco può anche formarsi e in breve tempo, come accade nel caso delle cave di argilla abbandonate che , in mancanza di adeguati interventi di riassetto, possono trasformarsi in calanco nell’arco di pochi anni. Nel caso dei Calanchidi Canossa, tuttavia, a parte qualche caso dovuto per lo più a franamenti localizzati, essi sono rimasti pressoché immutati nel corso degli ultimi 80-100 anni. In conclusione, il paesaggio che Matilde osservava dall’alto delle mura del suo castello non era probabilmente assai dissimile da quello che si presenta anche oggi ai nostri occhi.
1.2 GEOMORFOLOGIA-LA FLORA
L’attività umana haprofondamente modificato il paesaggio vegetale, eliminando ampie superfici forestali alfine di ottenerne spazi coltivabili; soltanto le zone meno adatte alle pratiche agricole hanno conservato il bosco, sottoposto a continua ceduazione per ottenerne legname.
Il bosco collinare è riconducibile alla cosiddetta fascia del querceto submontano; nei versanti più freschi, accanto alle querce dominantiquali rovere, cerro e roverella, sono presenti: carpino nero, acero campestre, frassino maggiore, olmo campestre, acero montano, ciliegio selvatico e orniello.
In corrispondenza delle posizioni più assolate domina invece la roverella, associata a orniello e ginepro comune. Il territorio canossano è inoltre compreso all’estremo limite meridionale di diffusione del pino silvestre, pianta in grado dimigliorare i terreni più poveri. Nelle zone più ricche d’acqua sono presenti specie igrofile, quali pioppi, salice bianco, ontano nero; nelle località più elevate compaiono i castagneti.
Sono diffuse specie erbacee a fioritura diffusa come il tarassaco, mentre più rari e localizzati sono il fiordaliso e il gladiolo. All’interno del sottobosco, sono presenti anemone, epatica, eritronio, scilla,primula e benché più raro, il bucaneve. Nel periodo tardo estivo è frequente la fioritura del ciclamino a foglia d’edera, mentre una importante stazione del raro tulipano rosso è segnalata presso la chiesa di Casola, in comune di Vezzano .
Le principali rarità botaniche sono tuttavia localizzate all’interno della Riserva Naturale Orientata della Rupe di Campotrera, situata presso Rossena, ,...
tracking img