La belle epoque

Disponível somente no TrabalhosFeitos
  • Páginas : 29 (7181 palavras )
  • Download(s) : 0
  • Publicado : 24 de outubro de 2012
Ler documento completo
Amostra do texto
Trablaho de conclusa do curso de moda em italiano

























Storia pag. 3
L’origine del termine : “ La belle époque ” pag. 3
La società di massa pag. 5
Sviluppo economico e industriale italianopag. 6
Il sistema giolittiano pag.8
Diritto
pag.10
Storia dell’arte
La nuova borghesia e la nascita del mercato dell’artepag.11
Viaggi senza ritorno: Italiani a Parigi pag.13
Giovanni Boldini pag.14
L’Art Neauveau - Lo stile Liberty pag.16
Educasione Visiva pag.pag.19
Letteratura italiana
Il Decadentismo pag.20
Gabriele D’Annunzio pag.25
Storia del Costume
La moda della Belle époque e linea a “ S ”pag.27


Storia

L’origine del termine: “ La Belle époque ”
L'espressione Belle Époque significa : L'epoca bella, I bei tempi, questo termine nacque in Francia subito dopo la prima guerra mondiale per definire il periodo immediatamente anteriore a essa dal 1871 al 1914. Essa nasce in parte da una realtà storica ,fu un periodo di sviluppo, spensieratezza, e fede nelprogresso che caratterizzano il pensiero filosofico Positivista.
Dalla fine dell'Ottocento in poi le invenzioni e progressi della tecnica furono all'ordine del giorno. I benefici che queste scoperte avevano portato nella vita delle persone erano diventati sempre più visibili: l'energia elettrica, i servizi igienici, la minore paura di affrontare le malattie e l'ignoto. Tutto questo aveva determinato unprofondo ottimismo sulle possibilità dell'uomo, cui niente sembrava precluso. In questa descrizione c'è un fondo di verità in cui l'espansione, economica e non solo, l'assenza di preoccupazioni o comunque una certa forma di noncuranza, il periodo di pace tra la Francia stessa e i suoi vicini europei, la fede nel progresso. La realtà era, in effetti, stata abbellita anche per non risentire troppodei traumi postbellici. Questo periodo è in Francia ricordato come un passato dorato che fu ridotto in frantumi dallo scoppio della guerra.
All'alba del XX secolo, il mondo occidentale guardava con fiducia e ottimismo al futuro, sicuro che progresso, benessere e pace avrebbero continuato a guidare i suoi passi verso conquiste sempre nuove. Queste aspettative sembrarono realizzarsi per tutto ilprimo quindicennio del nuovo secolo, un periodo di grandi speranze che da molti fu poi ricordato con nostalgia come la Belle Époque. In effetti, all'inizio del Novecento il mondo occidentale aveva molte ragioni d'orgoglio: debellata la maggior parte delle epidemie e ridotta notevolmente la mortalità infantile, gli abitanti del pianeta toccavano ormai il miliardo e mezzo.
Alla crescitademografica fece riscontro un impressionante aumento della produzione industriale e del commercio mondiale, che tra il 1896 e il 1913 raddoppiarono. Nello stesso 1913 la rete ferroviaria del globo aveva raggiunto un milione di chilometri e le automobili cominciavano ad affollare le strade delle metropoli americane ed europee. Parlando di trasporti, la corsa alla costruzione dei nuovi enormi e sfarzosi...
tracking img